Autori Contemporanei Narrativa

IL LODO ALFA - Ernesto Gastaldi
ISBN 978 - 88 - 7606 - 211 – 7
€ 10,00 - Pag. 100
 
Illustrazioni di copertina e vignette interne a cura di
Marco “Bamba” Zorzan
 

Il racconto grottesco di quattro impuniti con la licenza di uccidere nella chiassosa Repubblica di Bananas si snoda con improbabili colpi di scena, dando vita a personaggi fantastici che mai potrebbero calpestare il sacro suolo d’Italia. Se qualche malpensante dovesse malignare su alcune vaghe somiglianze con la realtà nel nostro Paese, non dategli ascolto: si tratta certamente di comunisti o di magistrati, gente antropologicamente diversa dalla razza umana.

LODO ALFA non è satira politica! E' un'epopea western moderna, con i grandi eroi del nostro tempo.
Sergio Leone nel film "IL BUONO, IL BRUTTO, IL CATTIVO" fece un triello, ma col LODO ALFA siamo al quadriello: buoni non ce ne sono, ma brutti e cattivi si sprecano! Continuando coi titoli del grande Sergio, più che IL MIO NOME E' NESSUNO, che confonde troppo perchè si attaglia a tutti i politici di destra e di sinistra, andrebbe bene UN GENIO, DUE COMPARI E UN POLLO!
Ma chi è il "genio"? C'è del thriller nel western moderno del LODO ALFA!
Libro alla portata di qualsiasi e-lettore perchè scritto grosso e con figure.

Quattro impuniti impunibili si aggirano per la Repubblica di Bananas. Possono commettere qualsiasi crimine. Non sono processabili.
Hanno quindi licenza di uccidere. La domanda non è SE la useranno, ma COME e QUANDO la useranno?
LODO ALFA azzarda un'ipotesi travolgente.

Ernesto Gastaldi è uno sceneggiatore che ha scritto più di cento film, autore anche di romanzi gialli e di fantascienza.
Ha scritto copioni di ogni genere, dal brillante al western: dalla “Pupa del Gangster” con Sofia Loren e Marcello Mastroianni al film di Sergio Leone diretto da Tonino Valerii “Il mio nome è nessuno”, con Henry Fonda e Terence Hill.
Laureato in Economia e diplomato in regìa al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma, ha fatto anche il produttore realizzando fra gli altri il film cult LIBIDO in cui esordirono Giancarlo Giannini e la bella Mara Maryl, diventata poi la compagna di tutta la sua vita.