Collana I Saggi

 
APPUNTI DI ROCK
DAI LED ZEPPELIN AI NIRVANA
a cura di Andrea Gozzi
ISBN 9788876064906
€ 14,00 - Pag. 250
 
 
CONTRIBUTI DI: ANDREA ORLANDINI, FRANCESCA FERRARI, MARIO EVANGELISTA, LELIO CAMILLERI, ANDREA GOZZI, ALESSANDRO NUTINI, SALVATORE MIELE, EMANUELE BATTISTI
 
Ci sono musiche che toccano l’anima e cambiano la vita alle persone. Non importa il genere, lo stile, che abbiano avuto successo o meno. Il bello delle canzoni è che sopravvivono ai loro autori, hanno vita propria. Un brano può divenire parte di un’esperienza privata e al tempo stesso segnare la storia in maniera indelebile, può cambiare mille voci come una leggenda che si tramanda nel tempo. Altre volte si tratta di qualcosa di strettamente personale, amore puro.
 

Studiare il rock, affrontarne scientificamente gli aspetti più sostanziali e strutturali è un percorso di consapevolezza che appare inevitabile per chi voglia cogliere tutto il significato emozionale di un ambito artistico che ha profondamente cambiato la storia della musica, incidendo in ogni meandro dei linguaggi sonori, da quelli dell’accademia al pop più leggero. Ecco quindi alcune istantanee sulla storia del rock a firma di autori eterogenei per forma e contenuto, ma legati dalla stessa passione per lo studio della musica amata.
1. Una Canzone: Whole Lotta Love: rock o esperimento? di ANDREA GOZZI; 2. Un Concerto: I Rolling Stones e il Festival di Altamont di ANDREA ORLANDINI; 3. Un album: The Clash, London Calling (1979) di FRANCESCA FERRARI; 4. Contaminazioni: Kind Of Blues ovvero come la Allman Brothers Band gettò un ponte fra southern rock e jazz di MARIO EVANGELISTA; 5. Un iper-strumento, lo studio di registrazione: Plasmare suoni, plasmare spazi nel progressive rock e oltre di LELIO CAMILLERI; 6. Immagini di una carriera: Nirvana: b-sides dell’ultima rivoluzione rock di ANDREA GOZZI; 7. Una svolta nel percorso artistico: Il “non-tradimento” elettrico di Bob Dylan, tra mito e realtà di ALESSANDRO NUTINI; 8. Un periodo di un artista: David Bowie: Berlin years. Ossessioni, mutazioni e strategie di SALVATORE MIELE; 9. Uno strumento: Il Sintetizzatore alla conquista del pop: dalle origini agli anni Ottanta di EMANUELE BATTISTI; 10. Testi e parole: Noir Désir: parole, musica e poesia di ANDREA GOZZI.

Andrea Gozzi. Nato a Grosseto, annata 1984. Musicista e ricercatore. Si specializza in musica presso l'Università Paris 8 Vincennes-Saint Denis. Collabora attivamente con il centro di ricerca, produzione e didattica musicale Tempo Reale di Firenze. Docente di sound design presso l’Università LABA di Firenze e coordinatore del laboratorio Lezioni di Rock presso il DAMS di Firenze. Come musicista ha collaborato con artisti italiani e internazionali, dal vivo e in studio, partecipando ad eventi come Live8 (2005) a Roma, suonando in Francia, Germania, Inghilterra, Canada. Chitarrista dei Matti delle Giuncaie. Questo è il suo primo libro.