Alessio Lucignoli - My personal albedo

Alessio Lucignoli – My personal albedo

La definizione wikipediosa della parola, apparentemente senza senso, Albedo, si racchiude in questa spiegazione: “dal latino albēdo, “bianchezza”, da albus, “bianco” di una superficie è la frazione di luce o, più in generale, di radiazione solare incidente che è riflessa in tutte le direzioni. Essa indica dunque il potere riflettente di una superficie. L’esatto valore della frazione dipende, per lo stesso materiale, dalla lunghezza d’onda della radiazione considerata. Se la parola albedo viene usata senza ulteriori specifiche, si intende riguardare la luce invisibile. Si misura attraverso un albedo metro”.

Vi vedo già con la fronte corrucciata, l’espressione inebetita e le labbra rivolte verso l’alto, non ci avete capito niente, vero? Non siate timidi ed ammettetelo tranquilli, io mi unisco a voi! Piuttosto, da bravo smanettone (il nerd dei nostri tempi), la mente vaga a ricordi più fumettosi, quali: Albedo, l’antagonista di Ben 10, personaggio della popolare serie animata televisiva, o Albedo Piazzolla, altro antagonista della serie Xenosaga o ad Albedo, uno degli antagonisti della serie novel, anime e manga Overlord, oppure il nome della prossima serie televisiva fantascientifica dove sarà protagonista Evangeline Lilly, la mai indimenticata Kate di Lost, che racconterà di un misterioso omicidio avvenuto… all’interno di una stazione spaziale (?!).

Se invece, piuttosto per niente soddisfatti della mia spiegazione, vorrete domandarlo alla vostre mamme o alle vostre nonne che cosa sia un albedo, vi verrebbe detta che è la parte bianca della buccia degli agrumi. 

Il che, sarebbe una risposta che credo non colpisca la vostra sete di sapore.

Eccovi quindi, contattare il vostro amichevole scienziato di quartiere e di fiducia per saperne di più, e lui vi chiarirebbe che la caratteristica di albedo, è la vasta area superficiale di un corpo celeste caratterizzata da una data luminosità. 

E qui forse, il vostro bisogno di sapere si appianerebbe… o no?

Se, invece voleste tornare indietro nel tempo per chiedere un parere al più grande genio scientifico della storia, Leonardo da Vinci, o a Nostradamus o Nicolas Flames, vi spiegherebbero che è una fase fondamentale del processo alchemico. Semplice, no? 

Ma vi fermereste qui? No davvero!

Se, invece vorrete chiedere lumi al vostro maestro di musica, perché la parola vi ha scatenato un vago senso di déjà-vu vi spiegherebbe che Albedo 0.39 è il quarto album del famoso Vangelis, un musicista greco.

È piuttosto interessante notare (sempre dal punto di vista di esperto della Settima Arte) come la parola Albedo sia spesso usata come nome di un personaggio negativo: ma questo perché? Proviamo un secondo a capire le ragioni. 

Come detto, l’origine del nome deriva dal significato di due parole latine che rappresentano la bianchezza e il bianco, (gli esperti lettori avranno ricordato una vaga assonanza con il nome di Albus Silente, il preside di Hogwarts della saga di Harry Potter, che in originale è proprio Albus Dumbledore, dove già viene sottolineata la purezza, la limpidezza e la bontà del personaggio) di conseguenza, tutto  ciò che è collegabile al bianco, risulta per forza di cose associato al Bene, il concetto astratto di giustizia e bontà che si scontra contro il Male. 

Qualcuno sta forse urlando contro lo schermo il nome di Gandalf il Bianco?

Ecco che parliamo di luce invisibile, ecco che parliamo del potere riflettente di una superficie. Ecco che la Settima Arte associa queste proprietà quasi magiche a personaggi che incarnano il Bene… o il Male, ribaltando con amara ironia, le proprietà della luce che nei personaggi negativi assumono proprietà inquietanti ed ambigue, immaginate un personaggio malvagio che usa i poteri della luce (ripeto, del Bene) per uccidere o fare del male? Ne converrete con me che il risultato può affascinare… o terrorizzare al tempo stesso. 

Per questo motivo, dato che ho riscontrato nella Settima e nella Nona Arte, sempre un maggiore utilizzo di questa singolare parola, vi ho illuminato sul suo significato più profondo che se accompagnato da una vostra sagace lettura di ciò che andrete a leggere, nel caso del fumetto, o del film che vedrete nel caso di un film /serie tv, potreste anche addirittura anticipare le peculiarità del prodotto che osserverete.

In attesa di questo lieto evento, vi auguro una buona lettura o visione di tutto ciò che sarà!

Alessio Lucignoli

Please follow and like us: