Autori Contemporanei Poesia

 
L'ORLO DEL SENSO - Giorgia Vezzoli
ISBN 978 - 88 – 7606 – 10 - 9
€ 10,00 - Pag. 70
 

L’orlo del senso è la prima raccolta poetica di Giorgia Vezzoli. È difficile trovare nella silloge d’esordio di un qualsiasi autore sentimenti ed espressioni così personalmente rielaborati da sembrare quasi antitetici alla realtà, o almeno a una certa parte di essa. La più evidente contraddizione, che è tale soltanto in apparenza, riguarda quella che è o che dovrebbe essere la funzione della poesia e del poeta. Come viene chiaramente espresso dall’autrice il poeta è una spada con cui colpire il mondo; vale a dire che il poeta non è colui o colei che colpisce il mondo, ma è lo strumento che si utilizza per farlo; e l’entità superiore da cui è manovrato è la poesia. Generalmente è sempre stata la poesia al servizio del poeta, ma questa inversione di ruoli fra soggetto e oggetto, tipica del Decadentismo e del Simbolismo, trova il suo culmine nell’affermazione che il poeta mentre è poeta non è mai anche un eroe. Questo avviene perché il poeta, essendo al servizio della poesia, perde la sua connotazione antropomorfa e si trasforma in un mezzo per raggiungere un fine. È in questo senso che egli non è un eroe: eroe è un essere umano e non un qualcosa al servizio di qualcos’altro. […] (dalla prefazione di Fabrizio Manini)