Fabio Strinati presenta Alessandra Ioannidis

Fabio Strinati presenta Alessandra Ioannidis

GEMMA

Se potessi io baciare
il tuo cuore scalpitante
che radioso mi rallenta
nella corsa del dolore,
e potessi ritagliare
la mia vita in istanti
accartocciando malumori
in questa tela d’illusioni,
conserverei la meraviglia
dei tuoi gesti zuccherini
che prudente mi regali
in frammenti d’effusioni.

Se potessi io annegare
nelle lacrime sicure
dei cristalli tuoi lucenti
che mi scrutano ridenti
al riparo dalla gente,
e potessi denudare
i tuoi sorrisi fuggitivi
in amplessi vorticanti
di soavi tue risate,
assaporerei i tuoi silenzi
in un tumulto di ricordi
d’agghiaccianti scottature
sviscerando dalle braci
la tua tremula fiammella.

TRAUMI

Volano parole
dalle labbra,
velenose.

Dislocate le animelle
si risvegliano,
svilite
in un frastuono
di stridenti
disgregate armonie.

Si diffondono lamenti
di fantasmi
esiliati.

E s’innalzano sentenze,
invalicabili
confini.

DISINCANTO

Ombreggiano singulti
nelle iridi crepitanti.
Bruciano sulle labbra
gli evaporati sorrisi.

Alessandra Ioannidis oltrepassa l’anima della poesia mettendola a nudo all’interno del suo nòcciolo fecondo.Ogni verso, possiede genuinità ed audacia, sia nell’attraversare i vari sentieri aggrovigliati alle pendici dei cinque sensi, sia nel mettere in evidenza le molteplici sfumature che con abilità, maestria e sensibilità poetica, sembrano nascere da un frammento di vita in grado di rinnovarsi all’interno di un percorso senza fine. Il pensiero, è costruito con maturità e fertile sapienza; all’interno di ogni verso, la purezza del suono e la raffinatezza della parola si fondono in un unico corpo donando emozioni attraverso la forza di immagini, che sembrano evocare frangenti che nascono da un istante rinvigorito per inerzia, ed immortalato da uno sguardo pregno di vigore, in grado di rinnovarsi con naturalezza estrema.
Fabio Strinati

Alessandra Ioannidis nasce a Pisa nel 1986 da madre italiana e padre greco. Dopo gli studi al Liceo Linguistico si iscrive alla facoltà di Lettere e Filosofia presso l’Università di Pisa. Appassionata di pittura e letteratura, comincia a scrivere poesie e racconti nel 2003. Nel 2014 partecipa al suo primo concorso letterario e viene premiata nel concorso “I Racconti di San Lorenzo” con il racconto “Perdizione”. Ha disegnato anche diverse locandine pubblicitarie, per un gruppo folkloristico di balli.
 

Please follow and like us: