Fabio Strinati presenta Valentina

Fabio Strinati presenta Valentina

 

    FABIO STRINATI PRESENTA VALENTINA CASADEI

                                                             1. SPIO

Spio

Qualcosa che non si nasconde

Noncuranti sguardi
Al di là
Di quel che c’é di più grande

Sovrano di universi non ancora scoperti

Spio
Qualcosa che non si nasconde

Ma nascondo tutto ciò che temo

In scomparti incastrati
In tutti gli angoli più bui del giorno

Non concedo agli alibi fiducia alcuna

Diffido di tutte le rivelazioni
E chiedo perdono
Per essere immutabile.

Costante e concreta

L’ancora di questo oceano di terra.

Il navigare come marcia senza meta.

Fluttuare, l’oblio.
La barca, tornare.

Spio
Qualcosa che non si nasconde
E ritrovo
In ciò che esiste
La mia dimensione di essere morente.

2. FOTOSINTESI DIVINA

Ricordati di me,

Come tua regina

Di abissi visitati

Senza branchie.

Fotosintesi divina,

Ricevi il sole

Dai miei occhi

E poi respiri
E mi rilasci,

Carbonica come lava.

3. INFINITO

Tocco l’infinito

Dentro e fuori
Di me.
Il contorno della sua figura

Una costa frastagliata.

Costeggia i miei fianchi,

Veleggia i miei fiordi.

Avventata premura verso
I miei vuoti spazi
Mi naviga.
Scopre quello che di me

Non so.
Mi insegna chi sono.

Quell’equilibrio senza sforzo

Di essere qui e là.

VALENTINA CASADEI

Biografia

A venticinque anni, Valentina Casadei è una sceneggiatrice, poetessa e fotografa italiana. Abita a Parigi da tre anni. Si è laureata in storia dell’arte a Bologna e ha appena finalizzato un master anglofono in regia e sceneggiatura a Parigi. Gli ultimi due anni, ha girato due cortometraggi “Tutto su Emilia” (2016) e “I Nostri Giorni Benedetti” (2017), che sono stati selezionati e premiati in molti film festival internazionali. Nel mese di novembre, dell’anno corrente, la casa editrice Bertoni Editore pubblicherà la sua prima raccolta di poesie, “Tormento Fragile“.

Please follow and like us: