Bending - Alessio Santacroce - SANDRO.band, suonando (dal vivo) s’impara

Bending – Alessio Santacroce – SANDRO.band, suonando (dal vivo) s’impara

Oggi abbiamo fatto una bella chiacchierata con un gruppo che ha fatto dell’attività live il suo punto di forza, prerogativa rara in un panorama musicale che lascia sempre meno spazio a chi propone produzioni originali. La SANDRO.band è nata nel 2013 da un’idea del cantante chitarrista fiorentino Alberto Billone e l’anno successivo ha pubblicato il suo disco d’esordio, “Sbagliando si spara”, autoprodotto e distribuito dalla gloriosa Audioglobe. Questo bel lavoro è stato presentato con un concerto al Teatro delle Arti di Lastra a Signa (Firenze) e alcuni brani sono stati arrangiati insieme al chitarrista Frank Cusumano.

“SANDRO. Band propone un sound eterogeneo (dalle forme progressive Genesis style agli arpeggi cantautoriali alla De Andrè) con arrangiamenti curati che fanno di ogni canzone un’atmosfera a sé stante. Gli intrecci armonici e melodici lasciano comunque sempre spazio alla classica forma “ritornello”. Nei testi, in italiano si possono trovare varie sfaccettature, personaggi, concetti presenti nel periodo storico contemporaneo legati all’arte, all’uomo, alla vita e al tempo. Si può quindi riassumere il genere in rock d’autore.”

La band, come anticipato, promuove il disco tramite un’intensa attività live, interviste radiofoniche, recensioni, stampa, social networks e merchandise. Nel 2017 è uscito il singolo “Libere menti leggere” che è rimasto due mesi in classifica nazionale tra i 100 singoli più ascoltati in radio. Ecco l’interessante intervista che i tre membri del gruppo hanno rilasciato alla nostra redazione.

“Il nome “SANDRO.band”, nasce dall’intento di far diventare “importante” un nome comune qualsiasi. In Italia se dici Elio, quasi sicuramente viene in mente un gruppo preciso, che non sto a citare (anche perché si è capito qual è!) e stessa cosa vale per Sandro. Se sentirete dire Sandro in musica…beh, verrà in mente SANDRO.band. Il “.band” è una vera e propria estensione informatica. Il punto è importante! Nei computer Mac esiste il programma Garage Band, un programma molto easy, molto casalingo, con il quale molti anni fa il nostro Billo ci faceva i provini, le bozze delle canzoni. I files di questo programma sono esattamente .band. Billo è solito chiamare le canzoni con soprannomi molto casual e in fase di scrittura una canzone (che sarebbe L’artista) la chiamò SANDRO, ed ecco che per la prima volta sbuca: SANDRO.band. Il genere musicale di SANDRO.band è un misto di Pop-Rock, Prog-Rock e la musica cantautorale. Ci definiamo rock d’autore. Ogni canzone è in realtà musicalmente una storia a sé, ci piacciono molti generi, il pop fatto in certo modo, il funk, la disco-dance, il prog bello contorto, De Andrè…insomma, non ci facciamo mancare niente. Cerchiamo di usare tutti questi ingredienti. D’altronde, ascoltiamo e ci piacciono molte cose, da Stevie Wonder ai Genesis, dagli Yellowjackets a Fabrizio De André, per non dimenticare i Dream Theater, i Led Zeppelin, o artisti come Vinnie Colaiuta, o un certo Mozart! Va bene, siamo rock d’autore! I testi sono molto importanti. Le parole scritte e scelte non sono mai casuali, anzi ci piacciono molto i giochi di parole, anche belli intrecciati a volte. Il titolo del nostro primo disco per esempio è “Sbagliando si spara”. Se un gruppo sceglie di fare musica cantata è giusto che dia importanza alle parole che sceglie di dire e soprattutto ai concetti e messaggi che vuol passare/comunicare. Circa i testi, ci piacciono molto F. De Andrè, D. Silvestri, S. Bersani, Giorgio Gaber, Caparezza, Lucio Dalla, sicuramente nomi che basano molta della loro produzione sull’accurata scelta delle parole. Per quanto riguarda il panorama musicale italiano bisogna vedere da che punto di vista lo si osserva! Da quello artistico, secondo noi, ci sono molte proposte/idee musicali interessanti e anche belle, poi bisogna vedere come queste sono, curate, prodotte, proposte. Sembra in effetti che spesso venga messa avanti la “convenienza” di un artista. Sembra che i produttori moderni, privilegino la domanda “mi conviene fare questa scelta”, invece di dire “bene, sei bravo, scrivi bene, suoni bene”. In realtà pensiamo che questa, più che una nostra opinione, sia un dato di fatto. Ci sembra abbastanza oggettivo e visibile a tutti come stanno andando le cose. I giovani di oggi, ascoltano l’artista che ha (comprato) più visualizzazioni? Le canzoni che vengono scritte ora non verranno ricordate o ricantate tra 40 anni? Se così è allora le case discografiche, le tv, le radio, i locali non stanno facendo un buon lavoro. Non è per tutto così, ma la media sui fatti concreti è questa. Il consiglio per chi suona, soprattutto per chi è all’inizio, è quello di concentrarsi sugli aspetti più vicini a sé stessi. Sei un gruppo musicale? Impara a suonare. Sei un gruppo musicale che vuole fare concerti? Prepara con dedizione e precisione il concerto o la musica che suoni. Vuoi fare un video di una tua canzone? Informati, conosci e parla con scrittori o registi, confrontati, perdi del tempo a provare a scrivere tu il video della tua canzone, oppure semplicemente a buttare giù delle idee. Ma soprattutto vuoi trovare/fare più concerti possibile? Alza le chiappe e muoviti, chiama i locali, scrivi ai locali, informati sulle programmazioni, sii preciso e puntuale nelle comunicazioni, sii onesto e trasparente, fai delle ricerche sulla strumentazione, anche sugli aspetti tecnici di un palco. Poi magari un giorno c’è chi lo farà per te, che sia agenzia booking o quant’altro. Ma se non ti muovi rimani fermo. E sia chiaro, non bastano 10 e-mail o telefonate perché comunque ci sarà sempre chi non risponderà o risponderà troppo tardi. La trasparenza e la volontà ripagano sempre, la pigrizia purtroppo porta a poco.”

I prossimi concerti della band toscana si terranno il 25 maggio a Marina di Carrara allo Sgabeus e il 13 Giugno a La Cucina Abusiva di Pontedera. Comunque per tutte le informazioni basta seguire i nostri amici sul sito: www.sandroband.it dove è bello e incoraggiante scoprire che sono quasi arrivati a quota 100 date dello “Sbagliando si spara Tour”, spalmate in soli 3 anni. Non è poco e non è da tutti.

“A tal proposito, i concerti sono più sporadici in questo momento, perché in realtà stiamo lavorando al disco nuovo da settembre 2017 e l’uscita è prevista per il 2019. Questo per confermare che per fare le cose in un certo modo ci vuole tempo e non si può essere sbrigativi. Quindi, un mattoncino alla volta, giorno per giorno, e sia chiaro, tutti i giorni (per noi è un lavoro a tempo pieno), cerchiamo di arrivare alle 100 date del tour e lavoriamo al nuovo disco, che sicuramente ora è la cosa più importante.”

La SANDRO.band band è attualmente formata da Alberto Billone (chitarra e voce), Giulio Franceschi (batteria) e Simone Cortopassi (basso elettrico). Ci tengo a dire che la prima puntata di Garage Radio dedicata a Bending è andata alla grande con un boom di ascolti che ci spinge a proseguire su questa strada. Bending è una produzione di Percorsi Musicali.

Alessio Santacroce

Link al video “Libere menti leggere”.

https://www.youtube.com/watch?v=vlPEJhQH8iA

Please follow and like us: