Bending - Alessio Santacroce - Shed of noiz, dalla distanza può nascere grande musica

Bending – Alessio Santacroce – Shed of noiz, dalla distanza può nascere grande musica

Torna sulle scene il capannone del rumore (Shed Of Noiz), il gruppo rock di Rosignano che dopo un periodo di pausa ha pubblicato un nuovo lavoro, “Distanz”, uscito il 19 maggio ancora una volta per l’agguerrita etichetta siciliana Sinusite Records.  Si tratta di un ep totalmente autoprodotto e registrato da Dario Sardi allo “Shed Studio” durante il 2017, mentre il master è stato curato negli Stati Uniti da “Sage Studio”. È un lavoro figlio dalla distanza che ha separato i componenti del gruppo, dal cambiamento delle loro vite e dal poco tempo che hanno avuto per provare insieme. E’ grezzo, istintivo, registrato in presa diretta, ma curato nei dettagli e sempre legato a quella scuola alternative rock che ha reso grandi band come gli “A perfect circle”. Bellissime “Pietra” e, soprattutto, “Scelte”, che non lasceranno delusi i vecchi e i nuovi sostenitori di una band che ha già al suo attivo due ottimi album come “Re:son”, “Ad Sìdera”.

Dalla distanza a volte nasce anche musica. Questo Ep, intriso di km, ne è la prova; 4 tracce che odorano di asfalto e che sicuramente non hanno pagato il biglietto del treno. PIETRA tocca il tema dell’addio ad una situazione idilliaca che non ha le basi per durare, alla quale si decide quindi di rivolgere un saluto duro e sofferto, per non assisterne la naturale e disastrosa fine.  SCELTE parla delle ultime occasioni, quelle da cogliere o da rimpiangere per sempre. IL TUO CORAGGIO sfrutta l’immagine di una donna aggredita e umiliata, per esaltare e celebrare la forza di reazione che si può avere quando ci si trova in una situazione di sottomissione. ISSEI è ispirata alla curiosa storia di Issei Sagawa, un cannibale giapponese (autore di numerosi libri sulle sue esperienze), che disse “mangiare chi ami è vero atto d’amore“.

Gli Shed of Noiz hanno presentato “Distanz” il 19 maggio all’Ex cinema Aurora di Livorno e noi eravamo presenti per gustarci una performance senza sbavature e molto apprezzata dal pubblico presente in sala. In un’ora di musica Luca Bicchielli alla voce e alla tastiera, Mattia Salvadori alla batteria, Dario Sardi alla chitarra e Giulio Panieri al basso hanno ripercorso la loro ancora giovane carriera riproponendo dopo tanto tempo brani notevoli come la ballad “Corri Dora” o la progressiva “Atto terzo”. Una band da sostenere sempre e che fuori dall’Italia avrebbe ottenuto ben altri riconoscimenti, ma l’importante è crederci sempre e scrivere ottima musica lontano da tutte le scorciatoie che stanno devastando l’underground italiano. Per conoscere tutte le news e gli appuntamenti live di questa formazione vi consiglio di visitare il sito www.shedofnoiz.it, ne vale la pena.

Bending non si ferma mai e il 21 giugno tornerà dal vivo alla “Festa della musica europea” nella fantastica cornice del Mercato delle Vettovaglie di Livorno. Ospiti della serata Tenedle, Guidi& Carotenuto ed Elisa Arcamone, tutti artisti di grande livello già ospitati nel nostro format prodotto da Percorsi Musicali. Non mancherà la gradita presenza di Garage Radio che si occuperà delle interviste a caldo. Vi aspettiamo, buona musica. Foto originale di Davide Catoni.

 

Alessio Santacroce

 

http://www.shedofnoiz.it/

Please follow and like us: