Gordiano Lupi - Parigi a tutti i costi di Reem Kherici

Gordiano Lupi – Parigi a tutti i costi di Reem Kherici

Reem Kherici è una giovane regista italo tunisina che confeziona una buona commedia incentrata su integrazione ed emigrazione, legami familiari e radici, fino alla possibilità di scegliere il luogo ideale dove poter vivere. Reem Kherici è anche l’interprete principale del film, nei panni di Maya, una stilista marocchina che da vent’anni lavora in Francia ed è bene integrata, al punto che non sente la mancanza della terra di origine. Un caso del destino vuole che la ragazza sia costretta a fare di nuovo i conti con il passato, perché un inaspettato controllo di polizia fa scoprire un permesso di soggiorno scaduto. Maya viene rimpatriata d’urgenza a Marrakech, in pieno deserto marocchino, rivede la sua famiglia, riscopre abitudini e pregiudizi da tempo superati, ma impara ad apprezzare l’amore paterno e di tutto il suo clan. Non c’è più la madre, morta di cancro, ma ritrova il fratello – che fa scherzi a ripetizione – e soprattutto la nonna, che insegna ricette tradizionali e costumi locali dimenticati. Maya lotta per riconquistare il posto di lavoro e il diritto di rientrare in Francia, alla fine ci riesce grazie a un rocambolesco scambio di persona e sfrutta la permanenza in Marocco per creare un abito originale dai contenuti etnici. Reem Kherici dispone di buona tecnica, apre il film con un lungo piano sequenza, padroneggia a dovere dissolvenze, campi e controcampi, soggettive, flashbacke primi piani. Stupenda citazione al Bergman de Il posto delle fragolequando si rivede nella cameretta dove è stata bambina e assiste – fuori campo – a una sequenza intrisa di proustianiricordi. La sceneggiatura ha qualche punto debole e un incipit fiacco, ci sono diversi luoghi comuni e alcune parti prevedibili, ma i difetti si fanno perdonare da un andamento che non dimentica la lezione della commedia all’italiana, alternando comicità e dramma senza soluzione di continuità. Molto bravi gli interpreti, a cominciare dalla regista che si cala molto bene in un ruolo che in parte ricorda le difficoltà della sua vita. Film distribuito al cinema il 17 luglio 2913, in lingua francese, in Francia e Belgio, edito da Mandarin Cinema. Versione DVD disponibile dal 20 novembre 2013. Visto recentemente in TV grazie a RAI UNO. Disponibile su RaiPlay.

Regia: Reem Kherici. Soggetto e Sceneggiatura: Reem Kherici, Philippe Lacheau, Morgan Spillemaecker. Produttori: Eric Altmayer, Nicolas Altmayer. Costumi: Aurore Pierre. Genere: Commedia. Durata: 95’. Paese di Produzione: Francia (2013). Interpreti: Reem Kherici (Maya), Cécile Cassel (Alexendra), Tarek Boudali (Tarek), Philippe Lacheau (Firmin), Shirley Bousquet (Emma), Salim Kechiouche (Mehdi), Stéphane Rousseau (Nicolas), Joséphine Drai (Marine).

Please follow and like us: