Fabio Strinati presenta Nanni Cagnone

Fabio Strinati presenta Nanni Cagnone

Nanni Cagnone è nato in Liguria nel 1939. Ha vissuto a lungo ad Altare, Roma, Milano, Conturbia, Venezia, Pavia. Ora vive a Bomarzo.

Ha operato come giornalista, direttore di collana alla Lerici, redattore di Marcatré e responsabile di redazione di Design Italia, direttore creativo d’agenzie di pubblicità e consulente per lacompany image. Nel 1986, fondò e diresse la casa editrice Coliseum.

È stato docente d’estetica e di strategie progettuali, e ha collaborato a giornali e riviste, tra cui Chelsea Review, Incognita, Alea,Or, Il Giornale, Il Messaggero,Bonniers Litterära Magasin, FMR, Il Verri.

Ha scritto sugli artisti e curato esposizioni, tenuto lectures in università italiane e straniere, condotto manifestazioni e seminari, come «Corpus scripsit” (Roma, 1975), “Pratica della lettura” (Milano, 1975-6) e “L’arto fantasma” (Milano, 1976-7).

Ha partecipato a convegni internazionali: ad esempio, «The Favorite Malice” (New York University, 1979), “Lyrikkertreffen” (Münster, 1991) e “Oslo Poesifestival” (Oslo, 2008).

È autore di trentaquattro opere di poesia, narrativa, teatro, saggistica.

Fra le sue traduzioni, The Wreck of the Deutschland di G. M. Hopkins,The Heads of the Town Up to the Aether di Jack Spicer, Intolerante superficie di Gabriel Magaña Merlo,Ich di Paul Wühr, Agamemnon di Eschilo, AntiCamera di Rune Christiansen e Solitude di Paul Vangelisti.

 

Leggi le poesie

 

Please follow and like us: